Il nostro Blog

4 motivi per scegliere Microsoft Windows Virtual Desktop

A causa della pandemia da Covid-19 siamo stati costretti a cambiare le nostre abitudini sia a livello personale che a livello professionale, partendo dal distanziamento sociale, fino ad arrivare al lavoro da remoto. Per le aziende lo smart working sembra essere diventato un elemento fondamentale per poter garantire la produttività e la continuità aziendale, proprio per questo motivo c’è sempre più interesse per l’infrastruttura desktop virtuale (VDI).

Questa soluzione garantisce infatti, in tutta sicurezza, una maggiore flessibilità e produttività dei dipendenti. Risponde inoltre, sia all’esigenza delle aziende in cui il turnover del personale è elevato, sia alle esigenze delle aziende soggette a regolamentazioni e a compliance molto stringenti dal punto di vista della gestione del dato e della sua sicurezza, come il settore finanziario, la sanità e gli enti pubblici in genere.

Il mercato offre diverse piattaforme di desktop virtuale, fra queste Microsoft fornisce un servizio interamente basato sul cloud che si appoggia alla piattaforma Windows Azure: Microsoft Windows Virtual Desktop.

 

Quali sono le motivazioni che spingono le aziende a scegliere questa soluzione?   

1) Accesso a desktop ed applicazioni da qualsiasi luogo e con qualsiasi dispositivo

Microsoft Windows Virtual Desktop rende possibile l’accesso al proprio desktop virtuale, in qualsiasi momento, da qualsiasi luogo e da qualsiasi dispositivo, garantendo le stesse performance, la stessa esperienza utente e gli stessi livelli di sicurezza disponibili in azienda. Questo consente ad esempio al dipendente di lavorare da remoto, con la massima semplicità, con tutte le applicazioni e tutti i servizi a cui è già abituato. Utilizzare il gestionale, gli strumenti di produttività individuale basati su Microsoft Office 365 o collaborare con i colleghi attraverso Teams ovunque ci si trovi, non sarà più un problema.

Trattandosi di un desktop virtuale in esecuzione nel cloud Azure, la tipologia del dispositivo di accesso diventa un elemento secondario e per le imprese si aprono scenari che possono promuovere anche l’adozione di soluzioni BYOD (bring your own device), in quanto la sicurezza è intrinseca nel sistema dell’infrastruttura desktop virtuale.

2) Semplicità di gestione

La soluzione di Microsoft è caratterizzata da un’estrema semplicità di distribuzione dei client virtuali, da un alto livello di scalabilità e da una semplicità di gestione da parte del personale IT dell’azienda.
Il portale Azure funge da hub di gestione per la configurazione del virtual desktop, che avviene in pochi click. Il personale IT potrà quindi distribuire rapidamente i virtual desktop agli utenti e concentrarsi sulla gestione delle applicazioni e delle policy. Tutti i servizi di gestione sono resi disponibili da Azure e non richiedono implementazione da parte dell’IT.

Inoltre, una delle peculiarità della soluzione Microsoft Windows Virtual Desktop è la possibilità di avere desktop virtuali basati su sistema operativo client Windows 10 in modalità multi-sessione, per permettere a più utenti di lavorare contemporaneamente sullo stesso virtual desktop. Ciò consente di ridurre notevolmente il numero di macchine virtuali necessarie ed i relativi i costi.

Da non sottovalutare infine che, la soluzione di Microsoft può diventare complementare ai sistemi di virtual desktop basati su tecnologia Citrix o VMware già presenti in azienda, offrendo agli stessi l’infrastruttura su cui accendere le macchine virtuali per gli utenti. La componente di gestione rimane a Citrix e VMware. 

3) Sicurezza senza confini

La sicurezza è uno dei punti di forza di Microsoft Windows Virtual Desktop. L’accesso alla piattaforma è integrato con il servizio Microsoft Azure Active Directory, garantendo l’esperienza di single sign-on all’utente. Grazie alla piattaforma Azure, l’utente accede a dati e applicazioni che risiedono nel cloud e che non vengono trasferiti localmente sul dispositivo utilizzato per l’accesso, evitando così l’esposizione al rischio di furto, smarrimento o manomissione.
Il livello di sicurezza è comunque garantito da policy differenziate che tengono in considerazione anche la tipologia di dispositivo, l’applicazione utilizzata e il contesto di utilizzo.

Grazie a tecnologie come Windows Hello presenti sul dispositivo di accesso, è possibile utilizzare i dati biometrici nel processo di autenticazione riducendo il rischio del furto di identità.
 

4) Riduzione dei costi

A livello economico, la soluzione di Microsoft consente un’importante ottimizzazione dei costi.
La soluzione permette infatti di utilizzare le licenze già esistenti, senza incorrere in costi addizionali. Inoltre, consente di ridurre i costi infrastrutturali attraverso un utilizzo ottimizzato delle macchine virtuali e riduce il tempo che il personale IT deve dedicare alla loro gestione.

La disponibilità di un sistema multi-sessione permette di aumentare la densità degli utenti per macchina, riducendo il numero delle macchine necessarie.

Inoltre, può essere valutato un prolungamento del ciclo di vita delle postazioni di lavoro, proprio perché, utilizzando una soluzione di desktop virtuale, le esigenze prestazionali della postazione client si riducono. 


Infine, Microsoft Windows Virtual Desktop è una soluzione pay-as-you-go, l’azienda paga perciò in base all’utilizzo effettivo delle macchine virtuali e delle risorse di archiviazione utilizzate; il costo è finanziariamente gestito in Opex.

 

Cerchi Flessibilità, disponibilità ed efficienza?

Il team di Project Informatica, con l’esperienza e la competenza acquisite nel tempo in ambito VDI, è a disposizione per supportare la tua azienda nel disegno della soluzione più adatta alle tue esigenze.

Partecipa al WEBINAR per toccare con mano le peculiarità della soluzione e avere la possibilità di richiedere una POC gratuita!CTA_ Webinar Microsoft Virtual Desktop

Condividilo su: