Con la sesta acquisizione dall’ingresso di H.I.G. nel proprio capitale, Project Informatica aggiunge così ulteriori competenze per la gestione del cloud ibrido


H.I.G. Europe (“H.I.G.”) - filiale europea del fondo d’investimento internazionale H.I.G. Capital con oltre 45 miliardi di dollari di capitale in gestione - annuncia che la propria portfolio company affiliata Project Informatica ha firmato un accordo vincolante per l'acquisto di una quota di maggioranza in Extraordy (“Extraordy” o la “Società”).

Basata a Milano, Extraordy è un partner Red Hat Training e supporta l’applicazione della tecnologia e delle soluzioni open source Red Hat per la gestione del cloud ibrido delle imprese. Extraordy resterà un' entità autonoma e continuerà ad essere guidata dal suo fondatore Gaetano La Rosa che ricoprirà il ruolo di CEO.

L’acquisizione di Extraordy rappresenta il sesto add-on completato da Project Informatica da quando è stata acquisita da una affiliata di H.I.G. nel mese di luglio del 2020.

La combinazione di Extraordy con il Gruppo Project rappresenta un importante passo verso il consolidamento di un player di riferimento nel mondo IT in Italia. L’acquisizione di nuove competenze per la gestione del cloud ibrido, segmento di mercato in forte crescita in Italia e all’estero, permetterà una importante attività di cross-selling e una forte spinta alla crescita del Gruppo.

Gli attuali azionisti di Extraordy rimangono coinvolti nella gestione con una quota di minoranza nella Società.


Gaetano La Rosa, fondatore e CEO di Extraordy, ha commentato: “Siamo molto orgogliosi di questa operazione che, portandoci all’interno di un player nazionale di riferimento IT, ci permetterà di esprimere sempre meglio la nostra mission legata alla condivisione della conoscenza nel mondo Open Source, di portare i nostri clienti verso la digital transformation e verso il cloud, attraverso una migliore conoscenza, implementazione e gestione delle soluzioni Red Hat”.

Alberto Ghisleni, fondatore e CEO di Project Informatica, ha aggiunto: “L’acquisizione di Extraordy, partner di riferimento Red Hat, porta all’interno del Gruppo Project una competenza unica nel panorama IT italiano. I nostri clienti beneficeranno di servizi e competenze di eccellenza per la migrazione dei propri sistemi verso soluzioni cloud”.

Raffaele Legnani, Managing Director a capo dell’ufficio di H.I.G. in Italia, ha concluso: “L’acquisizione di Extraordy, sesto add-on completato da luglio 2020, è in linea con la strategia di aggiungere competenze e servizi preziosi all’offerta che Project Informatica rivolge ai propri clienti.  Siamo orgogliosi del percorso di crescita che il Gruppo Project ha intrapreso con l’obiettivo di diventare un player di riferimento nel settore IT in Italia”.

Nell’operazione, il fondo H.I.G. è stato assistito dallo studio legale Pavia e Ansaldo e da Studio Spada Partners per gli aspetti di financial e tax due diligence. Extraordy è stata assistita dallo studio legale Gianni & Origoni.


Su Project Informatica

Con sede a Stezzano (Bergamo), Project Informatica è attiva da oltre 30 anni nel mercato dei servizi ICT alle imprese. La società affianca quotidianamente i propri clienti nel percorso di sviluppo digitale offrendo un ampio spettro di soluzioni tecnologiche hardware e software integrate nella infrastruttura IT del cliente e i relativi servizi di configurazione, aggiornamento, assistenza e manutenzione. Project Informatica accompagna le aziende private e pubbliche di ogni dimensione nel percorso strategico di trasformazione dei processi aziendali e organizzativi, attraverso tecnologie e competenze IT con soluzioni on premise o cloud (public, private o hybrid). Le competenze tecnologiche acquisite in 30 anni di esperienza e l’elevato numero di certificazioni su prodotti hardware e software consentono a Project Informatica di progettare, dopo un’accurata analisi delle peculiari complessità di ogni azienda, soluzioni personalizzate che permettono un risparmio di tempi e costi.

Su H.I.G. Capital

H.I.G. è uno dei principali fondi di investimento internazionali nel settore del private equity e degli alternative assets con oltre 45 miliardi di dollari in gestione*. Basato a Miami e con uffici a New York, Boston, Chicago, Dallas, Los Angeles, San Francisco, Atlanta, Bogotá, Rio de Janeiro e San Paolo negli Stati Uniti e in America Latina, è presente in Europa con uffici a Londra, Amburgo, Madrid, Parigi e Milano, con un team guidato dal Managing Director Raffaele Legnani. H.I.G. è specializzata nel fornire capitale e finanziamenti alle piccole e medie imprese con un approccio flessibile, industriale e indirizzato alla creazione di valore:

  1. i fondi di private equity investono in management buyout, ricapitalizzazioni e carve-out di imprese industriali e di servizi, sia con buona redditività che underperforming;
  2. i fondi di debito investono in strumenti di finanziamento senior, unitranche e junior, sia sul mercato primario che secondario. Attraverso la famiglia di veicoli WhiteHorse, H.I.G. è anche un primario CLO manager e gestisce una BDC quotata, WhiteHorse Finance;
  3. i fondi immobiliari investono in value-add real estate assets che possono beneficiare di una più efficiente attività di asset management;
  4. il fondo Infrastructure è focalizzato su investimenti value-add e core plus nel settore infrastrutturale.

Dal 1993, anno della sua fondazione, H.I.G. Capital ha investito e gestito più di 300 società in tutto il mondo. L’attuale portafoglio include più di 100 aziende con un fatturato complessivo di oltre $30 miliardi. Per ulteriori informazioni, si prega di far riferimento al sito web www.higcapital.com

* Basato sul totale degli impegni gestiti da H.I.G. Capital e dalle sue affiliate


È disponibile una nuova versione di questa app. Clicca qui per aggiornare.