Il nostro Blog

Project Informatica acquisisce una quota di Techlit

Project Informatica, system integrator e corporate dealer con 30 anni di esperienza nel mercato dei servizi ICT alle imprese, annuncia l’acquisizione di una quota di partecipazione importante in Techlit S.r.l., società specializzata in sistemi di comunicazione digitale.

Attiva dal 2015 con sede a Seregno (Monza e Brianza), Techlit opera nell’ambito delle soluzioni di collaborazione e audio video, integrando le tecnologie offerte dai vendor leader del settore per realizzare soluzioni innovative per le aziende a livello nazionale e internazionale. Nel 2019 la società ha raggiunto un fatturato di oltre 1,5 milioni di Euro e conta oggi 10 dipendenti.

Project Informatica è stata fondata nel 1990 ed è cresciuta significativamente negli ultimi anni, diventando oggi partner tecnologico di riferimento di numerose aziende private e pubbliche. Partecipata dal Luglio 2020 dal fondo di Private Equity international H.I.G. Europe, Project Informatica ha un fatturato di oltre €130 milioni e conta oltre 230 dipendenti.

‘Il mercato dell’ UCC (Unified Communications e Collaboration) e dell’Audio Video è sempre più parte integrante del concetto di modern workplace e diventa sempre più complementare alle soluzioni IT; per questa ragione l’ingresso nel Gruppo Project darà una forte spinta al nostro processo di crescita e ci permetterà di raggiungere obiettivi ambiziosi’, commenta Luca Fabiano, Amministratore Unico di Techlit.  

Alberto Ghisleni, Amministratore Delegato di Project Informatica, esprime così la sua soddisfazione per l’operazione: ‘Gli eventi di quest’anno hanno cambiato radicalmente il nostro modo di lavorare. Tutti noi oggi utilizziamo quotidianamente strumenti che ci permettono di lavorare a distanza, riducendo drasticamente gli spostamenti. Per essere efficienti dobbiamo tuttavia avere a disposizione gli strumenti adeguati. L’acquisizione di Techlit aumenta le nostre competenze in questo campo e ci consente, in tempi ancor più rapidi, di soddisfare tutte le richieste dei clienti nell’ambito della collaborazione digitale.’

Condividilo su: